CERCA STRUTTURA:
Tipologia struttura:
Comune:
Categoria:
Nome Struttura:

COMUNE DI TERRACINA





















A poco più di 100 km. da Roma e 120 km. da Napoli, si adagia su circa 15 km. di costa, nell’ampio golfo racchiuso dai promontori del Circeo e di Gaeta. La sintesi visiva della sua storia si coglie nell’attuale Piazza del Municipio: tratti dell’Appia romana, il Foro Emiliano, tracce del teatro romano, il capitolium; il medio evo, rappresentato dalla Cattedrale di S.Cesareo, dal Palazzo Venditti, dalla torre dei Rosa (oggi sede del Museo Civico), e dal Castello Frangipane; sempre all’interno della città antica si trovano le chiese del Purgatorio e di S.Giovanni; a breve distanza, i settecenteschi Palazzo Braschi e Palazzo della Bonifica; la parte moderna, con il Municipio. Dalla stessa piazza si coglie anche la vista dei due simboli di Terracina: il mare ed il Tempio di Giove Anxur, parte di un complesso monumentale che costituiva l’acropoli, posto sul Monte S.Angelo, da cu isi gode una vista mozzafiato che abbraccia il golfo e le isole pontine, fino ad estendersi, nelle giornate particolarmente serene, alle perle campane di Ischia e Capri. La città nuova, sviluppatasi attorno al settecentesco Borgo Pio, presenta anch’essa tracce di epoca romana come il porto di Traiano, il c.d. Foro Severiano, il taglio della grande roccia detta Pesco Montano, fatto eseguire dallo stesso Traiano per consentire il passaggio dell’Appia a mare. Qui Terracina mostra il suo aspetto di città turistica con il lungo arenile di sabbia finissima e dorata, idealmente diviso in Riviera di Ponente e Riviera di Levante, servito da stabilimenti attrezzati; i parchi, le strutture ricettive, il coloratissimo porto-canale dei pescatori e le due darsene per imbarcazioni da diporto, fino al braccio da cui partono i collegamenti con le isole di Ponza e Ventotene, i porti-canale e darsene di Badino e Foce Sisto. Per chi amasse alternare il mare alla rilassante ed incontaminata collina, inoltrandosi per qualche chilometro si può raggiungere il Monumento Naturale di Campo Soriano. Nata come città di pescatori ed agricoltori, lega ancora gli avvenimenti della fede e del folklore alle sue origini; da non perdere in particolare la tradizionale processione a mare in onore della Madonna del Carmelo.


PORTO DI TERRACINA (porto canale) - coordinate 41°16' 93 N, 13°15' 68 E. Protetto a sud dal Molo Gregoriano e a nord da un molo a scogliera, dispone di due darsene interne e banchine su entrambe le sponde del canale, in gran parte occupate dalla flotta peschereccia. Fondo: sabbioso - Fondali: in banchina da m.0,6 a m.3 - Posti barca: 80 nella darsena interna e 120 nella darsena nuova - Lunghezza max: m.14 - FOCE SISTO (porto canale) - coordinate 41°15' 77 N, 13°09' 03 E. Foce Sisto è formato da due sponde a scarpata non idonee all'ormeggio; lungo i primi 300 m. circa, a partire dalla foce verso l'interno, vi sono 2 concessioni per l'ormeggio di unità da diporto. Fondo: sabbioso - Posti barca: 250 - Lunghezza max: m.6. PORTO BADINO (porto canale) - coordinate 41°16' 75 N, 13°12' 15 E. Formato da due banchine, della lunghezza circa di 300 m., interamente assistite in concessione per permettere l'ormeggio e lo stazionamento alle unità da diporto. Insistono sulle sponde di levante e di ponente numerosi pontili galleggianti in concessione a privati, per l'ormeggio di piccole e medie imbarcazioni, e banchine fisse. Fondo: sabbioso - Fondali: in banchina da m.1 a m.4 - Posti barca: 800 - Lunghezza max: 18 m.


Ufficio Circondariale Marittimo, Via del Molo 4, tel.0773720060-1, fax 0773720061 - e-mail: terracina@guardiacostiera.it


www.comune.terracina.lt.it


 




Informazioni ed Assistenza al Turista della Provincia di Latina
Piazza del popolo n. 16 04100 Latina Telefono 0773.480672 Fax 0773.484502
Email: latinaturismo@tin.it
powered by iper.net

CSS Valido!